Wioletta Lewandowska - Associazione Culturale per l'Affresco APS

by Associazione Culturale per l'Affresco Aps
Vai ai contenuti

Wioletta Lewandowska

News > Ricordo dei Frescanti
Wioletta
Wioletta Lewandowska
(22 grudnia 1976 r. – 2 października 2019 r.)

Articolo in polacco
Traduzione dell'articolo in italiano
Educazione
- 2006–2007 - Accademia di Belle Arti di Poznań, corso pedagogico
- 2006 - Academia di Belle Arti di Bologna, borsa di studio post-laurea del governo italiano
- 2003 - Academia di Belle Arti di Torino, borsa di studio Sokrates Erasmus
- 2003 - Accademia di Belle Arti di Varsavia, partecipazione a seminari internazionali tecniche di affresco
- 2003 - Forno di Zoldo, Italia, apprendendo la tecnica dell'intarsio
- 1998–2003 - Accademia di Belle Arti di Varsavia, Dipartimento di Pittura, studio dipinti del prof. Marian Czapla, studio litografico del prof. Władysław Winnicki, diploma
con distinzione
- 1991–1996 Liceo statale di belle arti di Zamość, diploma, specializzato in forma utilità, ceramica

Risultati e attività artistiche, partecipazione a mostre selezionate
2018 - Loburg, Germania, ricostruzione di un dipinto murale in una casa padronale - Zamość, vacanze creative "Vacanze con l'arte"
2017 - Tomaszów Lubelski, affresco - una copia del frammento del dipinto "Battaglia di Racławice"
- Zamość, organizzazione e partecipazione al 5 ° Festival Internazionale "Frescopolis"
- Jasło, coordinamento dell'incontro internazionale e conduzione di lezioni sull'apprendimento della tecnica dell'affresco
- Jasło, affresco sulla facciata della casa in affitto
- Supporto finanziario dall'ufficio del maresciallo di Lublino e dell'Unione europea per la creazione di un laboratorio creativo a Zamosc
"Creativamente"
2016 - Borsa di studio creativa per la creazione di un murale e la conduzione di seminari creativi presso la scuola elementare n. 2 di Zamość
- Costalda di Cadore, Italia, coordinamento dell'incontro internazionale ed esecuzione dell'affresco
- Zamość, organizzazione e partecipazione al 4 ° Festival Internazionale "Frescopolis"
- Malta, Italia, coordinamento dell'incontro internazionale ed esecuzione dell'affresco
- 2015/2016 - lavoro presso la Secondary School of Arts di Zamość come insegnante di disegno e pittura, realizzato con i giovani
due murales: a Biłgoraj - sul muro del Liceo delle Nazioni Unite e a Zamość - sul muro del parco giochi nel complesso residenziale a ul. Peowiaków
2015 - Poturzyn, tenendo seminari creativi durante la 4a Summer Art Academy "Chopin"
- Malta, laboratori di affreschi per l'Art Club 2000
- Zamość, organizzazione e partecipazione al III Festival Internazionale "Frescopolis"
2014 - Zamość, laboratorio creativo per bambini "La vera storia di San Nicola "
- Zamość, organizzazione e partecipazione al II Festival Internazionale "Frescopolis"
- Zamość, laboratori di affreschi nella scuola materna n. 1
- Zamość, Università di Management e Amministrazione, vacanze con arte, workshop per bambini, organizzazione di una mostra educativa per bambini e giovani "Artisti con bambini"
2013 - Il premio finanziario del sindaco di Zamość assegnato durante il riassunto dell'Anno culturale Zamość
- Zamość, organizzazione e partecipazione al 1 ° Festival Internazionale "Frescopolis"
- Zamość, mostra collettiva "Artisti» Frescopolis «"
2012 - Zamość Jazz Klub "Kosz", in esecuzione "Vacanze con l'arte"
- Zamość, tutela della mostra di Zuzanna Bekier nel "Tesoro del vino" a Zamość, tutela della mostra di Zuzanna Bekier
nel "Basket" del Jazz Club
- Zamość, mostra "Duo" al Jazz Klub "Kosz"
- Lublino, mostra individuale presso la galleria d'arte "Sos"
2011 - Chyliczka vicino a Varsavia, mostra individuale nello studio di Małgorzata Barczyńska-Kraśnicka
2010 - Zamość, sala studio "San Med", murales
2009 - illustrazioni per la casa editrice educativa "Fiszki"
- Centro educativo speciale, scenografia per lo spettacolo "Demeter and the Bark"
2008 - Bellono, Italia, affresco
- Zamość, il ristorante Amfora, interior design
- Sitaniec, ristorante, interior design e murales
- Zamość, ospedale Giovanni Paolo II, disegno grafico
Dipartimento di Neonatologia
2006 - San Gregorio nelle Alpi, Italia, mostra di grafica
2004 - Treglio, Italia, laboratorio di affreschi
- Goima, Italia, affresco
- Vignoli, Italia, partecipazione alla Biennale di Arte Contemporanea
- Varsavia, galleria "Eufemia", mostra litografica
2003 - Varsavia, galleria della fondazione Ateneum, mostra collettivo
- Szczecin, galleria "Oficyna", mostra: taglio e litografia
2002 - Italia, Torino, mostra
2000 - Szydłów, sinagoga, mostra all'aperto
- Staszów, mostra all'aperto
1996 - Zamość, collaborazione con il Monument Conservation Workshop

Wioletta era di alcuni anni più giovane di me - lo menziono nel contesto della nostra educazione all'Art High School di Zamosc.
Solo pochi anni dopo esserci diplomati in questa scuola, visitando la mostra nelle sale dell'Accademia di Belle Arti di Varsavia, ho notato il suo diploma, creato dal noto pittore e insegnante Marian Czapla. Ricordo che erano estremamente morti la natura. Durante questa prima conversazione con Wioletta prima delle sue opere, si è scoperto che era di Zamość.
Più tardi, quando frequentò un corso pedagogico presso l'Accademia di Belle Arti di Poznań, chiese di farlo pratiche di insegnamento sotto la mia guida durante le lezioni che ho insegnato all'Art High School di Zamość.
Poi ci siamo incontrati meglio, abbiamo parlato molto della creazione e della vita culturale di Zamość. Wiolka era piena di verve e desiderio ispirare gli altri attraverso l'arte.
Più tardi, è stata associata al Jazz Club "Kosz". A Grzegorz Obst ha organizzato alcuni eventi davvero interessanti e fruttuosi.
Si trattava di circa 10 mostre di opere di artisti Zamość, tra cui Henryk Szkutnik, Marek Rzeźniak o il suo collega Łukasz Maziarczyk.
Ricordo che era in grado di radunare un centinaio di persone in questi vernissage!
Più tardi ci fu "Frescopolis", cioè il Festival degli affreschi a Zamość. In primo luogo, durante una delle conversazioni, ne ha parlato in merito.
Ha trascorso 10 anni in Italia e ha conosciuto la visione della cultura lì. Era interessata alla tecnica dell'affresco, lei per portare a Zamosc l'affresco attualmente migliore nel mondo di Vic Calabra - e ci riuscì. Il primo affresco del suo gruppo fu creato a Via H. Sienkiewicza a Zamość: una dozzina di persone venivano dall'Italia, incluso Vico, c'erano anche artisti polacchi e Zamość. mentre le successive edizioni degli affreschi di Zamość incorniciarono la facciata della scuola materna n. 1 a Zamość. Wioletta è stata estremamente coinvolta in queste azioni coinvolti. Ha aggiunto molta "se stessa" a loro: cuore, tempo, fondi.
Abbiamo parlato molto con Wiolka dell'educazione artistica dei più giovani. Si pentì dell'onnipresente nelle scuole di oggi rivalità tra bambini. Era a favore di altri metodi di apprendimento - più gratuiti.
Di recente, quando ho iniziato ad andare in vacanza o in manutenzione, ho chiesto a Wiola un sostituto nel mio posto di lavoro, ad es. Art High School di Zamość. Wioletta mi ha sostituito e ha incendiato gli studenti per la creatività. La giovane è andata da lei a Zamość studio per gli eventi artistici che ha organizzato. In questa galleria, ha anche organizzato diverse mostre importanti, tra cui dipinti di Paulina Karpowicz o del creatore di Zamość Arkadiusz Burda.
Wioletta Lewandowska ha avuto una certa freschezza nell'arte della scena culturale di Zamosc. Fondamentalmente non c'è nessuno che potrebbe sostituirla. Ha organizzato molte imprese artistiche, di solito campagne sociali. Potrebbe succedere tutto grazie che era stata educata in una buona università d'arte, conosceva perfettamente gli eventi culturali in Italia, aveva ampi orizzonti, guardare senza parrocchia.
Maciej Sęczawa (nato nel 1969) - diplomato alla Scuola Secondaria Statale di Belle Arti di Zamość.
Ha studiato all'Accademia di Belle Arti di Varsavia, alla Facoltà di Pittura. Insegnante di scuola superiore
Di belle arti a Zamość. Crea nel campo della pittura, del disegno, delle tecniche e delle installazioni murali

Wiola ha dato un'ammirevole prova di dedizione all'arte. Ho visto questa devozione da quando lo era
una studentessa, fino a quando non è diventata una pittrice professionista e una generosa organizzatrice di eventi culturali.
Allo stesso tempo, era una madre straordinaria e toccante. Vorrei sottolineare che tutti quelli che la conoscevano erano lì molto colpito dal suo affettuoso amore materno per Jędrusia, con il quale mi sento anche molto legato.
Ho incontrato Wiola a Luszyn durante un incontro dedicato alla tecnica della pittura ad affresco per gli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Varsavia,
organizzato dal professor Edward Tarkowski. Wiola è apparsa lì solo come traduttore, ma era lei
ha mostrato il massimo entusiasmo e passione per le nostre attività. Da allora, mi ha accompagnato in molte altre azioni e incontri
artistico in Italia, sempre generoso, affascinante e impegnato. Alla fine, ha anche avuto il coraggio di divulgare e promozione dell'arte dell'affresco nella tua città, Zamość. Per anni ha avuto la forza e il modo di coinvolgere le istituzioni locali nelle sue attività culturali: scuole, gallerie, uffici, amministrazioni, unità turistiche.
Ha riunito gruppi internazionali di artisti e studenti.
Ha mostrato zelo e fiducia nell'arte. Ora questo grande sforzo, questo lavoro, non dovrebbe uscire. Il progetto dedicato alla tecnica dell'affresco appartiene continuare. Per Wiola e per suo conto. In questo modo, Wiola vivrà ancora nel mondo dell'arte e nel cuore di chi ce l'ha fortunato ad incontrarla.
Vico Calabro '- maestro dell'affresco, Italia

Ho avuto il piacere di incontrare Wiola a Zamość durante il congresso che ha inaugurato la scuola di affresco. Sono stato accettato da lei e ospitato con grande generosità. Insieme a un gruppo di pittori, abbiamo creato un affresco all'interno del Collegium Novum College Gestione e amministrazione a Zamość. L'entusiasmo di Wiola è stato sorprendente, ho seguito il suo entusiasmo con ammirazione. Ora la saluto nel dolore, con le parole della canzone polacca:
"Chiunque una volta avesse conosciuto l'amicizia non sprecherà le sue parole, con un altro fuoco l'altra sera, ci vediamo di nuovo ...".
Giulio Bellocchio - maestro dell'affresco di Venezia

Ricordo Wiola come una persona meravigliosa. Sognatrice, visionaria, deliziosa nel suo modo di essere. Un artista ed esperto prezioso collaboratore tecnico e eccezionale durante le attività culturali che si svolgono ogni anno nella mia città, quando
Treglio era pieno di creatori e studenti della tecnica dell'affresco. Ci ha dato un bellissimo esempio che porteremo nei nostri cuori.
Marco D'Alessandro - ex sindaco di Treglio, Italia

Ho incontrato a malapena Wiola e mi è piaciuta immensamente. Ora non so come accettare questa dolorosa realtà. per sempre rimarrà nella mia memoria, coltiverò la sua immagine e il suo schema.
Anita Liotto - pittrice vicentina, Italia

La nostra prima conversazione nella vita riguardava gli angeli. Ricordo molto bene. Wiolka era alla ricerca di "persone dagli angeli". preparato una mostra dedicata a soggetti angelici. Ha dipinto angeli. Brillavano. Ci siamo incontrati allora. Da allora, siamo rimasti liberi contatto. Gli angeli erano spesso tra noi. A volte abbiamo lavorato insieme. Prima di tutto, abbiamo parlato. A proposito di libri e l'arte, sull'antropologia culturale, sui riti e le erbe, sulla scuola democratica e sul metodo Montessori, sulla società, su un mondo difficile. Ha preso uno slancio gioioso per tutte le sue azioni. Aveva fatto un passo di sette miglia. Sontuoso in artistico e gesti altruistici. Giocoleria artistica. Acrobata organizzativo. Jędrzejka, la madre di grande successo. , Siłaczka'. mentre gli incontri, circa un anno fa, mi hanno regalato il libro "50 angeli per tutto l'anno" (Anselm Grun). Si è scoperto che era nostro ultimo incontro ... E ancora angeli. Come un coro. Come una fibbia Cara Wiol, ragazza degli angeli, grazie per il tuo lavoro, grazie per il tuo incanto. Ti saluto, ti abbraccio e ti porterò sempre dentro di me.
Marta Mosór - un'amica

Violet è stata meravigliosa, è difficile parlarne al passato. Ricordo il nostro primo incontro al laboratorio di affresco polacco-italiano bagnato a Luszyn. Era il 2002, i creatori hanno preso parte all'impresa dalla Polonia e dall'Italia. Ho chiesto a Wioleta di essere un traduttore.
Da allora sono rimasto incantato dal suo lavoro, dall'affermazione della vita e dell'arte.
Fece amicizia con l'Italia - dopo furono tutte sue amiche. Da questo tempo, iniziò il suo "ciclo" di affreschi. Sono pieno di rispetto per i suoi successi.
Quanto lavoro ha lasciato per i bambini in Italia ... E devi ricordare che lo era di solito è pro publico bono. Le ho detto di fare tutto questo ricordava anche che doveva svilupparsi, in qualche modo semplicemente vivere.
Ha dato la sua energia a tutti. E ciascuno di loro l'azione assorbe moltissimo.
Posso indirizzare solo le parole migliori verso di lei. Le sue attività si è distinta, oggi ci sono poche persone che vogliono supportare gli altri come ha fatto lei Violet. Questa è una perdita enorme. Questo non dovrebbe succedere. Ne vale sicuramente la pena completare il ciclo di affreschi sulle pareti dell'asilo Zamość - testimonianza amore per l'arte e offro aiuto in questa materia.
Sylwester Piędziejewski (nato nel 1966) - ha studiato all'Accademia di Belle Arti
a Varsavia, presso la Facoltà di Pittura. È stato assistente in studio dal 1997
Tecnologia e tecnico della pittura murale, attualmente in aggiunta.
Si occupa di pittura a cavalletto, acquerello e disegno. Faccio molto
attività nel campo della pittura murale e ricostruzione del policromo

Ludovico Calabrò
I miei incontri con WIOLKA

2002 LUSZYN – PALAC POD ZLOTYM BAZANTEM   incontro di collaborazione a fresco tra studenti dell’Accademia di Belle Arti di Warszawa col prof. Edward Tarkowski e frescanti italiani: Laura Ballis, Bruno De Pellegrin, Hanna Dabrowska, Joanna Janzabek, Agnieszka Kicinska e Dunio Piccolin.  Wiola Lewandowska, studentessa di Belle Arti sezione grafica, è presente come interprete. Dopo un mese, d’accordo con il suo insegnante di litografia Blasej Ostoja Lniski, ci invita ad operare presso la stamperia dell’Accademia. Inizia così nella primavera del 2003 una collaborazione pluriennale dell’Akademia Sztuki e con l’ Istiruto Italiano di Cultura.  Il più assiduo frequentatore sarà Bruno De Pellegrin che opererà a lungo a Varsavia e porterà più volte in italia i grafici polacchi a contatto con la Stamperia Busato di Vicenza.  
Wiola, dopo l’esperienza di Luszyn, si appassiona all’affresco e ne approfondisce la pratica con entusiasmo e vera dedizione fino a fondare nella sua città di Zamosc un punto di riferimento internazionale.
2003 FACEN DI PEDAVENA – CASA DEGLI AFFRESCHI  stage per studenti dell’Accademia di Belle Arti di Varsavia col maestro Sylwester Piedziejewski e con Dorota Buzun, Hanna Dabrowska, Joanna Janzabek, Beata Keda, Pavel Kaluzynski, Agnieszka Kicinska e Agata Zorii.
.2004.  TREGLIO – Wiola è presente come assistente ai corsi di affresco per studenti di Istituti d’Arte di Chieti, Lanciano e Vasto.                                                                                   Persona bella, visionaria e squisita nel suo modo di essere artista, validissima esperta nella tecnica dell’affresco. Marco D’Alessandro
2007 QUERO – SCUOLA MATERNA  laboratorio di affresco con Virgilio Antoniazzi, Anna Benedini, Elia Biasuzzi, Susanna Brocchetto, Antonietta Casot, Sandra Centeleghe, Jeanne Da Fies, Marisa Dalla Pietà, Elena Dal Mas, Bruno De Pellegrin, Angel Kitipov,  Francois Menillet, Oyrta, Antonella Spelozzo, Unislawa Tuszynska e Yovka Yurukova.
2008 FACEN DI PEDAVENA – CASA DEGLI AFFRESCHI  laboratorio internazionale con Virgilio Antoniazzi, Antonietta Casot, Marisa Dalla Pietà, Elena Dal Mas, Valentina Facen, Miriam Trecco Fischer, Oyrta, Francesco Perilli, Domenico Simonini, Unislawa Tuszynska e Lucio Zanolin.                                                                                                            Rimane il suo esempio e il frutto del suo insegnamento. Nadia Tagliapietra
2013 ZAMOSC Wiola organizza nella sua città di Zamosc il Miedzynarodowy Festiwal Fresku con frescanti  polacchi e italiani : Giulio Bellocchio, Dorota Bronikowska, Bartek Bronikowski,  Annalisa De Bernardin, Laura Gilberti, Tomasc Orianik,  Sylwester Piedziejewski, Vega Sartor, Maciej Senszawa e Alessandra Zanchi.
Conferenza stampa presso l’Università, Sylwester Piedziejewski professore Accademia di Warszawa parla dell’affresco in Italia e Wiola annuncia la fondazione di una scuola appoggiata dall’ Amministrazione di Zamosc e dalla Zarzadzania Wyzsza Szkola, proponendo il 1° Miedzynarodowy Festiwal Fresku che avvia la realizzazione di un affresco collettivo al Collegium Novum Pawel Sulmicki con la collaborazione tecnica di Karol Pupec e Markosc Radoslaw.  Punto fermo dell’affresco  nel mondo polacco e donna di valore, lascia un germoglio vigoroso per la scuola internazionale.  Anna Marmolada              
2014 ZAMOSC – PRZEDSZKOLE  MIEJSKIE Opera collettiva in occasione del  2° Miedzynarodowy Festiwal Fresku con Dorota Bronikowska, Barteek Bronikowski, Mario Fait, Marta Mosur, Majanna Mucha, Marcin Proszka e Lukasz Wloch.
2014 MARIAMPOL –  LABIRYNT FRESKU di Stanislaw Radominski con Paola Fochesato, Raul Govea, Piotr Krol, Iwan Kulik, Kristine Lagzpa, Alejandro Morfin Faure, Irina Radkevich, Luiza Saklarz  e Katia Scotti. Concerto Chrost-Cinnerman.
.2015.  ZAMOSC – KAMIENIKA  MORANDOWSKA  lavoro in questo atelier con Wiola, Maciej, Marta, Marcel, Sylwester e Isabela per preparare una mostra in Galeria Zamojska
2015 RUSKIE PIASKI – DOM POMOCY SPOLECZNEJ  con Iryna Radkevich, Bianca Zanonato, Gilda Guiotto e Susanna Brocchetto per un progetto decorazione a fresco.                                                                                                      Motivata e infaticabile, ci lascia una grande testimonianza. Bianca Zanonato
2015 ZAMOSC 3° Miedzynarodowy Festiwal Fresku   operatori: Anna Eichler, Raul Govea, Katarzyna Klebek, Joanna Kowalska, Marek Kuzminski, Yukiko Iwata, Sylwester Piedziejewski, Maciej Seczawa, Paulina Teterycz, Agniewska Wyszynska, Gabriela Zajac, Alex Zoccolan e studenti del Liceo Artistico.
2016 ZAMOSC 4° Miedzynarodowy Festiwal Fresku   operatori :  Alessandro Dal Bello,  Raul Gope,  Ewa Gorska,  Lupita Guadalupez, Katarzyna Klebek,  Anita Liotto,  Alfred Mifsud, Vincent Parnis,  Iwona Pieczykolan,  Iryna Radkevich,  Maciej Seczawa e studenti della Zarzadzania Wyzsza Szkola : Agatha, Dominica, Elias, Michau e Veronica.
2016 RUSKIE PIASKI - DOM POMOCY SPOLECZNEJ  realizzazione di tre affreschi con Iryna Radkevich.
2017 JASLO -  KINO JDK DOM KULTURY  corso di affresco con Wiola agli artisti Marceli Betlej, Piotr Betlej, Slawek Golebiow, Jan Kukulka e Bogdan Sanmborski. Ricordo il suo entusiasmo, la sua dedizione e la sua modestia che facevano di lei una artista a tutto tondo. Antonio Di Nunzio
2017/18 ZAMOSC – PRAKOWNA TWORCZA KREATIWNI ATELIER  sono ospite e dipingo nel nuovo  laboratorio concesso a Wiola dall’Amministrazione Comunale.

Torna ai contenuti