Villa San Francesco - Associazione Culturale per l'Affresco

by Associazione Culturale per l'Affresco
Vai ai contenuti

Villa San Francesco

GALLERY > 2012
BORSE DI STUDIO ROTARY

Il corso a Facen di Pedavena (BL) presso la “Casa degli Affreschi”, si è svolto dal 1 al 15 agosto 2012, ed è quello che la Commissione, per motivi logistici, ha avuto modo di seguire meglio.
Ecco alcune impressioni raccolte tra i corsisti:


"”Il Discorso della Montagna”: è questo il tema dell’affresco svolto dagli allievi del Maestro Vico Ca-labrò nell’agosto 2012 a Facen.
Il Beato Angelico, Patrono dei Frescanti,  aveva raffigurato Gesù seduto su una roccia, con intorno a sé i dodici apostoli intenti ad ascoltarlo. Nell’affresco a Casa Emmaus ( o Casa degli affreschi) di Facen, invece degli Apostoli, sono stati affrescati personaggi della vita quotidiana, ognuno con il proprio “mestiere”.
Ogni allievo, quindi, ha dovuto pensare, disegnare e poi affrescare il proprio personaggio.
Il viandante, il cuoco, la donna del mare, tutti riuniti in coro ad ascoltare la Parola di Gesù.
Un affresco, che ha coinvolto in prima persona ogni apprendista frescante, poiché ognuno doveva svol-gere il proprio “cartone”, con il proprio “stile”, ma senza dimenticare che vicino al proprio personaggio ce ne sarebbe stato un altro con una ancora diversa mano e che, nell’insieme, la composizione doveva risultare armoniosa.
Ecco che lavorare in tanti su uno stesso muro ha creato quell’unione, quella complicità artistica ed umana, che ha permesso di risolvere qualsiasi pro-blema di natura tecnica.
Il lavoro è risultato, così, meno complicato e più sciolto.
Il più bel risultato, alla fine, tolta l’impalcatura, è stato quello di vedere la gioia nello sguardo di ogni pittore, consapevole di aver svolto INSIEME qualcosa di BELLO!”

Vega Sartor  


“Per dire qualcosa sull’affresco, dico che è un lavorare che lascia spazio, crea spazio, trasforma lo spazio.
Ho potuto dirlo solo grazie al genio del Maestro Vico Calabrò, che mi ha permesso di leggere la Parola di Dio anche attraverso le sue opere.
Dimenticare l’affresco significa rifiutare di avere una Storia.”

Alessandra Zanchi  


“Uno stage di affresco di 15 giorni durante il quale si apprende la tecnica, si conoscono i materiali, si ap-profondisce l'uso dei colori… sembrerebbe niente di particolare, simile a molti altri corsi che si svolgono giornalmente in tutta l'Italia.
Pensavo così prima di intraprendere questo studio.
Invece si è rivelato un percorso davvero formativo, interessante e soprattutto coinvolgente.
Mi ha svelato il mondo dell'affresco, affascinante e antico, dove si vive "a giornate" (un frescante mi ca-pirà al volo), che purtroppo sta scomparendo a causa della pigrizia e dell' "industrializzazione" dell'arte.  Si è rivelata un'esperienza molto valida e gratificante da molti punti di vista, sia come apprendimento ma anche come socializzazione, ha creato un piccolo arco temporale che congiunge la nostra realtà con la vera arte degli antichi maestri.
Grazie anche alla passione, alla capacità e alla grande esperienza del Professor Vico.
Mi auguro che molti altri giovani, e non solo, possa-no avvicinarsi a questa mirabile esperienza.”

Emma Sarkisova  


“Affresco è una pittura eseguita su intonaco, appunto ancora fresco, di una parete: il colore ne è chimicamente incorporato e conservato per un tempo illimitato.
Questo è quello che sapevo dell'affresco prima del corso.
Ora so che l'affresco non è solo una tecnica pittorica, ma conoscenza, manualità, poesia.
Conoscenza dei materiali che vai ad usare, consistenza del muro su cui lavori, conoscenza dei pigmenti con cui colori e della loro combinazione.
Manualità, nell'uso del pennello, come trattarlo, co-me sfruttarne le potenzialità e le forma.
Anche l'uso degli attrezzi da cantiere fa la sua parte: dalla cura con cui lì usi, al modo in cui li mantieni, tutto parla di tè.
Poesia, ogni segno che tracci è unico, inimitabile; anche se il dipinto rimane al committente, tu solo sai i suoi segreti e l'espressività che hai voluto trasmettere e che ti ha trasmesso.
Ringrazio Vico della disponibilità e tutti collaboratori che hanno reso possibile il corso.”

Stefano Marconato  


Al corso Facen di Pedavena (BL), presso la “Casa degli Affreschi”, hanno preso parte tre studenti del prestigioso Liceo Artistico Statale di Treviso, che hanno così usufruito di altrettante Borse di Studio Rotary di recente costituzione.
I giovani segnalati dal Preside sono:
• Martina Paglia nata a Montebelluna il 13/12/1993, res. a Giavera del Montello (TV)
• Fan Xiao Feng nato in Cina il 15/03/1993, res. ad Alano di Piave (TV)
• Sarkisova Emma nata in Ucraina il 06/08/1993, res. a Venezia/Mestre (VE)


Torna ai contenuti